Secondo la tua parola

Stampa

Carmelite-5

Maria è figlia di questa Terra, di questo popolo con cui viviamo e ognuno dei nostri Carmeli ne porta un’impronta del tutto particolare.

 


 

 

A Nazareth Maria forma in noi l’attitudine della sposa, fatta essenzialmente di attenzione e di ascolto. A Betlemme, ci invita a diventare con lei madre che genera nel dolore e nella gioia. A Gerusalemme ci invita a entrare con lei nel mistero della Redenzione, unendoci al silenzio fecondo del Verbo sulla Croce. Al Monte Carmelo infine, è la “Signora”, la “Sovrana” del luogo”, e insieme la “Sorella” che ci accompagna per condurci alla sommità della montagna della perfezione, “la montagna reale, Cristo, nostro Signore”.

Contempliamo in Maria un’esistenza totalmente modellata dalla Parola di Dio, il suo ascolto genera il suo sì, la sua adesione alla volontà di Dio: “Io sono la serva del Signore. Si faccia di me secondo la sua parola”.

“Io ti contemplo Maria, qui a Nazareth, silenziosa, umile serva del Signore. Tutto in te è ricettività e disponibilità. Abbandonata nelle mani del Padre. Tutto in te è un silenzioso e continuo SÍ che permette alla Parola di farsi carne in noi …. Con te, Nostra Signora del SÍ, entriamo nel SÍ totale di tutta la nostra esistenza vissuta nel silenzio fecondo di una vita nascosta che permette al Verbo di incarnarsi e di trasformarci. Con te custodiamo tutte le cose nel nostro cuore …. Vita donata per al Chiesa e per il mondo perché la sua salvezza giunga fino alle estremità della terra” (una carmelitana di Nazareth).

“A Nazareth le lodi a Maria toccano profondamente il cuore!” (una carmelitana di Nazareth).