Misericordiosi come il Padre è il “motto” dell’Anno Santo. Papa Francesco.

Nostra Signora del Carmelo e la Misericordia

Stampa

Icone-MMC web

 

 

“Umile serva del Signore, Vergine Maria, tu hai scoperto la gioia nella misericordia di Dio, tuo Salvatore”.


È una delle antifone che cantiamo nell’ufficio di Nostra Signora del Carmelo (festeggiata solennemente il 16 luglio).Con il canto di “Salve Regina madre di misericordia”, e con molti altri canti, ci rivolgiamo alla Vergine con fiducia, sicuri di trovare in lei una madre compassionevole, colma di tenerezza misericordiosa per ognuno dei figli che noi siamo.

Da dove ha origine la misericordia? Papa Francesco, aprendo la porta di Santa Maria Maggiore il 1° gennaio 2016, ha detto: «Lei è Madre della misericordia, perché ha generato nel suo grembo il Volto stesso della divina misericordia, Gesù, l’Emmanuele, l’Atteso da tutti i popoli, il “Principe della pace” (Is 9,5)». Possiamo aggiungere che è la Madre della Misericordia per i fatto stesso di essere madre, e ancor più, come Madre di Dio! Ella ha portato nel suo ventre (con tutta la sua volontà amorosa) Colui che è la vita; ora, in ebraico come in greco, la misericordia ha la stessa radice del ventre materno, viscere che si scuotono e traboccano di pietà.

Se andiamo più a fondo, scopriamo che c’è una relazione specifica tra la Vergine del Carmelo e la Misericordia. Piena di grazia, Maria esulta per la gioia di avere tutto ricevuto, per pura misericordia. Ella ci è compagna al Carmelo nel cammino di fede e nel felice svuotamento quotidiano che conduce all’unione con Dio, grazie al dono della contemplazione, regalo della misericordia del nostro Dio.

Per la sua festa, il 16 luglio, leggiamo durante la messa il vangelo di Maria ai piedi della Croce. Il Monte Golgota e il Monte Carmelo si affiancano, per ridirci che la pienezza dell’amore è il perdono, la vita donata per la salvezza di tutti. Sul cammino dell’amore non possiamo ignorare, grazie alla Nostra Signora, che l’unione con Dio che perseguiamo al Carmelo ci condurrà là.

Con Papa Francesco, rivolgiamoci a Maria, Madre della misericordia: «La dolcezza del suo sguardo ci accompagni in questo Anno Santo, perché tutti possiamo riscoprire la gioia della tenerezza di Dio»(Papa Francesco, Bolla di indizione del giubileo ella misericordia, n. 24, 2015).

Auto Insurance Quotes