Fratelli e sorelle del Carmelo in Medio Oriente

Stampa

DSC 0992b

           

             Questo era il tema della sessione che ha riunito le Carmelitane delle cinque comunità che compongono l’associazione dei Carmeli di Terra Santa, a Amman, dal 18 al 23 settembre 2017.

 

Con le suore erano presenti anche p. Abdo (assistente), mons. Jean Sleiman, arcivescovo di Bagdad dei Latini, p. Enrique, delegato per Israele, p. Patrizio, delegato per l’Egitto, p. Miguel provinciale della Spagna, p. Raymond, provinciale del Libano, p. Guillaume provinciale di Parigi (e quindi dell’Irak).

Nel corso delle conferenze e dei lavori di gruppo, abbiamo affrontato parecchi punti:

Abbiamo dedicato del tempo prezioso anche per cercare di conoscere meglio la situazione geopolitica di una regione ricca di risorse, di cultura, senza dubbio la più cruciale. I conflitti sono ricondotti alla religione, ma non sono religiosi. Sappiamo bene quali giochi politici ed economici sono sottesi.

Rendendo grazia per il cammino percorso insieme, siamo rientrate nelle nostre comunità con una visione del Carmelo aperta al Medio Oriente (Libano,Siria, Iran) e anche nel Maghreb (Carmelo di Tangeri in Marocco) e una determinazione a fare tesoro insieme del nostro carisma per essere più che mai fedeli alla nostra missione.