Comunità Betlemme: Storia

E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei la più piccola tra le più grandi
clan di Giuda; perché da te uscirà un capo
che pascerà il mio popolo Israele» (Mi 5,1)

Il 20 agosto 1875, dieci Carmelitani lasciarono il loro monastero a Pau (Francia) per intraprendere la fondazione di un Carmelo a Betlemme. Tra loro Suor Maria di Gesù Crocifisso (Mariam Baouardy), la piccola araba, che è l’anima di questo piccolo gruppo.

La benefattore Berthe Dartigaux li accompagna durante il viaggio, tornando nella sua terra una volta iniziati i lavori. Più tardi, nel maggio 1879, tornerà di nuovo a vivere con la comunità.

È Mariam che, guidata dal Signore, designa il luogo del futuro Carmelo, sul colle del David, davanti alla Basilica della Natività.

La vita conventuale inizia il 21 novembre 1876 mentre proseguono alcuni lavori. Mariam muore prima della sua inaugurazione, il 26 agosto 1878.

Marian ha voluto che l’altare della Chiesa fosse collocato proprio sopra la “grotta di Davide”, dove il santo re avrebbe ricevuto l’unzione reale dalla mano del profeta Samuele.